NON TUTTI I MATRIMONI FINISCONO IN “BELLEZZA”


Social Share :

RASSEGNATEVI, TRA DI VOI NON FUNZIONERÀ MAI!

 

Ebbene si, non tutti i matrimoni sviluppano una certa chimica e ci sono unioni che, ahimè, sono dei veri e propri pasticci!

Ci sono unioni chimiche nel mondo della cosmetica che non dovrebbero mai avvenire, e non fatevi venire in mente di tentare il matrimonio cosmetico a tutti i costi perchè i danni sono quasi sempre dermatiti, arrossamenti e alterazioni cutanee non da poco.

 

Nella migliore delle ipotesi, invece, alcune unioni vanificano completamente il lavoro di uno dei due prodotti. Per questo ho pensato di fornirvi una guida pratica all’utilizzo dei più comuni prodotti.

Da bravo avvocato della bellezza prenderò in esame, una ad una, le unioni fallimentari. Sul tavolo della corte salirà la mediazione della bellezza e una completa giuria del benessere!

COMINCIAMO…

Prima coppia in crisi: PROFUMO e PROTEZIONE SOLARE. In questo tipo di unione profumo prevarica su protezione e ne vanifica l’ impegno di proteggere la vostra pelle dai raggi UV. Altro che tra i due litiganti il terzo gode, tra i due litiganti vi bruciate voi!!! UNIONE RESPINTA!

Seconda… coppia che coppia non è dato che le parti in causa sono tante! TINTARELLA e FARMACI. Relazione pericolosa e che lascia il segno. Tant’è vero che antibiotici, contraccettivi orali, antinfiammatori e antistaminici se da un lato si prendono cura di noi, dall’altro ci marchiano (in alcuni casi a vita) del loro passaggio. Ragion per cui boccio categoricamente questa relazione poligama.

Questa coppia è davvero IRRITANTE! Se avete deciso di coccolarvi col lo scrub, evitate di esagerare coinvolgendo giocattolini elettrici. la spazzola ultrasonica, spesso utilizzata per viso e corpo, potrebbe rendere la cosa IRRITANTE!

Vanificare l’operato di una per l’altro. Non posso permetterlo. Se utilizzate un prodotto a base di VITAMINA C (acido ascorbico) che, oltre ad essere antiossidante,  si impegna ad illuminare la pelle, favorendo la produzione di collagene, evitate di vanificarne l’ impegno utilizzando esfolianti chimici.

La coppia dall’obiettivo comune. E va bene, volete perseguire lo stesso scopo, vostro comune nemico l’acne, decidete di fare lavoro di squadra… SBAGLIATO! Piano fallimentare. Il retinolo è utilizzato per contrastare l’acne mentre il perossido di benzoile uccide i batteri che ne causano la formazione. Sembrerebbe un lavoro congiunto importante, la verità è che il secondo vanifica completamente l’operato del primo!

La fretta è cattiva consigliera. Sempre sostenuto. Se vi accingete a truccarvi, dovete sapere che il make up ha i suoi tempi. Eh già… Applicare una crema idratante specifica per il nostro tipo di pelle è fondamentale, chiarito questo bisogna rispettarne i tempi di posa. Bisogna dare alla crema il tempo di assorbimento giusto. Se la fretta guida la vostra mano e subito dopo la crema stendete il fondotinta, l’unione sarà un vero e proprio PASTICCIO! Calma, calma e pazienza. Datevi tempo.

Sciolte con felicità queste unioni e, spero, sciolto ogni dubbio, vi invito a non esagerare. A volte pensiamo che usare tanti prodotti ed usarli tutti insieme ci garantisca un risultato migliore. Come dimostrato, nella maggior parte dei casi otteniamo l’effetto contrario. 

Esaminiamo sempre bene il problema, il tipo di pelle e l’esigenza cosmetica in cui incorriamo, dopodiché facciamo le mosse giuste e facciamole con semplicità. Basta veramente poco per ottenere i risultati migliori. Fidatevi, è più semplice far bene che pasticciare come dimostrato nell’articolo.

Sarà per questo che si chiamano COSM- ETICI, perché c’è dell’etica anche nel loro utilizzo e nelle loro combinazioni?

Ad ogni modo, nel mio blog troverete sempre una guida e dei suggerimenti per orientarvi nel bellissimo mondo della cosmesi e del benessere, in caso di dubbio non esitate a contattare l’esperto, il vostro beauty expert.

Simone Michelucci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *