FACCIA A FACCIA CON NOI STESSI ATTRAVERSO LA PELLE 2


Social Share :

ECCO COME CORPO, SPIRITO E PSICHE COMUNICANO CON NOI ATTRAVERSO LA PELLE

La  pelle è l’organo di rivestimento del nostro corpo, una sorta di abito formato da tre strati; EPIDERMIDE, DERMA E IPODERMA. Per quanto possa apparirci sottile, la pelle è fortemente resistente alla trazione ed  ha una grande elasticità.

Questo meraviglioso organo ci protegge e ci aiuta nella conoscenza del mondo esterno, con l’enorme quantità di fibre nervose di cui è composto, ci fa rilevare il dolore, la pressione, le vibrazioni ed ha inoltre la capacità di rigenerarsi ed auto ripararsi.

Roba da super eroi, vero? Eppure succede di continuo, senza che ce ne rendiamo conto. Una magia costante e quotidiana.

Non è una novità che la pelle venga definita uno specchio per antonomasia, seguitemi, vi spiego perché…

La pelle rappresenta una sorta di foglio bianco dove, giorno dopo giorno, scriviamo la nostra storia. È quell’organo che manifesta all’esterno, ad un occhio attento, la nostra personalità, leggibile per mezzo delle rughe espressive, del colorito, delle espressioni, è un vero e proprio filtro che ci separa da ciò che sta all’esterno.

È l’organo della comunicazione; ogni giorno ci invia segnali che spesso, ahimè, non vengono colti.

Scopriamo insieme cosa ci sta dicendo la nostra pelle…

Possiamo dividere il nostro volto in tre zone; parte alta, media e bassa.

Nella parte alta, la fronte e gli occhi, rappresentano la sfera  del pensiero e della coscienza. Sulla fronte scriviamo le nostre riflessioni, le preoccupazioni e i dubbi per mezzo delle espressioni e delle conseguenti rughe espressive. È così per gli occhi ed il modo in cui “guardiamo al mondo”, le espressioni che assumiamo si stampano proprio sul nostro contorno occhi.

 

Nella parte centrale, le guance ed il naso, rappresentano la sede delle emozioni forti, esprimono affetto ed emotività, amore, disperazione, rabbia; tutte emozioni che si manifestano in quella parte del volto. Il naso si occupa di annusare che aria tira, non a caso “avere fiuto” è associato all’esser svegli e scaltri nel comprendere in anticipo qualcosa.

 

Abbiamo poi la parte bassa, composta da bocca e mento, legati alla fame, all’ aggressività, al piacere e all’ istinto. È il primo mezzo che il bambino usa per entrare in contatto col mondo, dopo il tatto. 

Anticipato questo, vediamo cosa ci comunica la pelle quando si manifestano delle alterazioni della cute.

Vi è mai capitato di svegliarvi e ritrovarvi delle fastidiose vescicole intorno alle labbra? Il tanto temuto Herpes labialis è un campanello d’allarme che suona sul nostro volto. Malattia virale che spesso richiama l’attenzione al bisogno di una pausa dopo un forte stress emotivo legato al lavoro,  può manifestarsi anche all’inizio di una relazione, si presenta sopratutto nelle persone che non sanno risparmiarsi emotivamente ed energicamente. 

Orticaria, allergie cutanee e prurito? Anche in questo caso la nostra pelle, intelligentemente, usa una sensibilità diversa per comunicarci e sbatterci in faccia un disagio legato a rabbia ed eros che non vogliamo vedere. Simboleggiano la difficoltà a lasciar entrare in noi alcuni aspetti ed emozioni, creando una violenta fuoriuscita di energia legata alla rabbia. Spesso, quando non si tratta di estreme patologie, le persone più a rischio sono diffidenti e nutrono continui sospetti col mondo esterno.

Quando approccio ad un cliente che richiede dei trattamenti specifici, e noto manifestazioni cutanee di questo tipo, invito sempre alla riflessione e all’introspezione. Ascoltato il parere del medico è importante ascoltare anche se stessi.

Stesso discorso per l’Acne, che rappresenta un eccessiva secrezione di sebo. Anche in questo caso, la pelle ci sta parlando chiaramente, comunicandoci che l’energia sessuale trasuda da tutti i pori. Non a caso i soggetti più colpiti sono gli adolescenti, che spesso, per rigore di studio o di educazione, non riescono a prender coscienza dello svilupparsi del loro lato erotico.

Idem per la dermatite,  malattia infiammatoria che causa prurito, vescicole, gonfiore, rossore e spesso trasudazione, croste e desquamazione. Segnala la presenza di emozioni “di fuoco” e rappresenta i luoghi in cui sta avvenendo un conflitto. Spesso ci sono energie legate alla creatività che vorrebbero emergere mentre qualcosa lo impedisce. È utile ritrovare il contatto la natura e recuperare la parte giocosa della vita senza vivere tutto come una competizione.

Stare bene è sentirsi belli sono un tutt’uno. Il compito di un esperto è occuparsi della vostra bellezza dall’esterno all’interno ma anche viceversa. Proprio per questo prediligo un approccio al benessere a 360 gradi, senza trascurare nulla, nessun dettaglio, perché la perfezione dello star bene risiede proprio in quei dettagli.

Se l’articolo vi è piaciuto e lo avete travato utile comunicatecelo sulla nostra pagina Facebook “Simone Michelucci beauty expert”.

Scriveteci le vostre impressioni ed i vostri dubbi così proviamo a chiarirli insieme, a volte nulla è più utile di un consiglio, il consiglio di un esperto; il vostro beauty expert.

Simone Michelucci

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “FACCIA A FACCIA CON NOI STESSI ATTRAVERSO LA PELLE