Miracoli del peeling: il viso è subito più giovane e luminoso!


Social Share :

Mi ero ripromesso di dedicare un intero articolo al peeling così da poterti illustrare tutti i vantaggi di questo trattamento davvero vincente. Ho atteso questo periodo dell’anno perché è quello più indicato per sottoporsi al peeling in quanto i raggi solari non sono così forti da interferire con questo tipo di trattamento e si possono così evitare quei brutti effetti collaterali come le tanto fastidiose macchie cutanee.

Il peeling si differenzia dallo scrub perché agisce attraverso un processo chimico che rimuove le cellule morte in profondità, lo scrub invece sfrutta un’azione meccanica e agisce a un livello più superficiale. Lo scrub inoltre come abbiamo visto si può fare comodamente a casa anche con ricette fai da te, mentre il peeling bisogna effettuarlo presso dei centri professionali specializzati e appositi.

Scopriamo insieme tutte le caratteristiche del peeling, come scegliere quello più adatto a noi e quali sono i benefici per la nostra pelle.

Cos’è il peeling e a cosa serve

Il peeling è un trattamento di bellezza davvero molto importante perché rimuove le cellule morte in profondità e allo stesso tempo promuove la produzione di collagene ed elastina quindi interviene direttamente sul processo di invecchiamento cutaneo contrastandolo.

Il principio attivo è costituito dall’impiego di un acido, perlopiù derivante dalla frutta, che grazie alla sua composizione molecolare riesce ad agire in maniera efficace sulla pelle, in particolare sulla pelle del viso. A seconda del tipo di acido impiegato avremo una funzione specifica associata.

Questo tipo di trattamento viene impiegato per curare diversi tipi di inestetismi, a seconda della tipologia di peeling possiamo intervenire con risultati soddisfacenti su rughe, macchie, luminosità, pori dilatati, disidratazione, fotoinvecchiamento e acne.

Inoltre, anche se viene utilizzato principalmente per il viso, il peeling può essere applicato anche a mani, collo e decolté.

Tipologie di peeling

Ci sono sostanzialmente tre diversi tipi di peeling:

Peeling profondo: utilizzato nel trattamento di cicatrici profonde e rughe evidenti, comporta tempi di recupero più lunghi.

Peeling medio: utilizzato nel trattamento di acne, cicatrici leggere e rughe meno profonde. Si avverte un senso di bruciore la pelle subisce una certa desquamazione, i tempi di recupero non sono eccessivamente lunghi.

Peeling superficiale: serve per donare nuova luce alla pelle, pizzica un po’ e la desquamazione dura solo qualche giorno.

Applicando con costanza un peeling superficiale si ottengono gli stessi effetti di un peeling medio ma senza stressare troppo la pelle. Ti suggerisco di ricorrere al peeling in profondità solo quando è davvero necessario. Come ho già detto, quando ci si sottopone a un trattamento di peeling è preferibile evitare i raggi solari. Un altro suggerimento da tenere in considerazione è che la pelle dopo questo tipo di trattamento ha bisogno di maggiore idratazione, non trascurarla.

Caratteristiche e proprietà degli acidi

Vediamo insieme le diverse tipologie di acidi che possono essere impiegati nel trattamento di peeling e per ognuno di loro anche le principali caratteristiche e proprietà.

Si tratta di nomi che probabilmente avrai già letto o sentito perché sono più o meno utilizzati anche nelle creme idratanti, seppur con concentrazioni più basse.

A seconda dell’inestetismo che si vuole trattare e dell’effetto che si desidera ottenere si sceglierà l’acido più appropriato. Ma la scelta del prodotto e la concentrazione da utilizzare verrà individuata prendendo in considerazione anche il tipo di pelle, l’età e le abitudini di vita.

Acido salicilico: è impiegato principalmente per il trattamento dell’acne e della psoriasi. Ha infatti proprietà cheratolitiche ovvero è capace di sciogliere lo strato corneo dell’epidermide senza intaccare le cellule sottostanti. A questo si aggiungono altre caratteristiche benefiche di tipo lenitivo, antisettico e cicatrizzante.

Acido glicolico: viene ricavato dallo zucchero di canna e ha la struttura molecolare più piccola fra quelli della sua famiglia, questo gli permette di penetrare meglio nella pelle. Indicato per le pelli mature e soprattutto per il trattamento delle macchie cutanee, ma anche per stimolare l’elasticità della pelle. È un acido che agisce effettuando una vera e propria esfoliazione stimolando e rendendo visibile lo strato più giovane della pelle.

Acido ferulico: conosciuto per le sue capacità di “asportare” dalla pelle del viso le macchie scure causate dall’esposizione ai raggi solari. Questo tipo di acido ha anche eccellenti proprietà antiossidanti perché è in grado di neutralizzare i radicali liberi più “cattivi” come i “superossidi”, “radicali ossidrile” e “ossido nitrico”.

Acido mandelico: si tratta di uno dei migliori nutrienti per la pelle con effetto esfoliante che agisce in maniera più dolce rispetto ad altri tipi di acido. Estratto dalle mandorle amare è impiegato nel trattamento delle cicatrici e dell’acne anche in età avanzata.

Acido piruvico: impiegato per donare luce e uniformità all’incarnato questo tipo di acido crea una lieve reazione infiammatoria stimolando la formazione di nuove fibre di collagene. Ha anche un potente effetto schiarente utile a eliminare le macchie del viso e poiché possiede una buona azione seboregolatrice è impiegato positivamente anche per il trattamento dell’acne.

Acido azelaico: impiegato con funzione antibatterica e antinfiammatoria si rivela la scelta migliore quando si soffre di infezioni e infiammazioni. Inoltre pulisce in profondità l’epidermide dai radicali liberi e aiuta a contrastare la formazione delle macchie.

Acido retinoico: ripara le cellule danneggiate e quindi è indicato per contrastare i segni del tempo. È impiegato per ottenere una pelle più levigata e uniforme, ha anche un effetto seboregolatore e sbiancante. Il peeling non ha davvero più segreti per te adesso, fatti consigliare anche dal tuo centro estetico di fiducia e buona rigenerazione!

Il peeling non ha davvero più segreti per te adesso, fatti consigliare anche dal tuo centro estetico di fiducia e buona rigenerazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *