Toniche e sgonfie in meno di un’ora? Con i fanghi d’alga si può!


Social Share :

Fra i buoni propositi per il nuovo anno non può certo mancare quello che ci vede impegnati a preparare il nostro corpo per l’arrivo della bella stagione. Un valido aiuto in questo senso ci arriva proprio dal mare e precisamente dalle alghe marine. Applicare i fanghi d’alga infatti vi aiuterà a drenare, sgonfiare e rassodare il vostro corpo. Vediamo come!

Tutti i benefici dell’acqua di mare

Spesso associamo il mare a quel periodo dell’anno in cui siamo in vacanza e ricarichiamo le energie. In effetti l’acqua di mare è un vero e proprio toccasana per il nostro benessere, quando la pelle del corpo vi si immerge ecco che i pori si dilatano permettendo agli oligoelementi di penetrare nel nostro organismo e di regalarci tutti i loro benefici. Ed è proprio nel mare che si trovano le alghe, preziose amiche che mescolate ai fanghi e applicate sul corpo ci donano risultati immediati sin dalla prima seduta. 

Alghe: caratteristiche e proprietà

Le alghe non sono altro che delle piante acquatiche, le incontriamo spesso quando facciamo il bagno e a dire la verità a volte ci fanno un po’ senso. Ma in realtà queste piccole piantine sono ricche di benefici e sono fra gli ingredienti principali per la preparazione dei prodotti di bellezza. Questo perché sono composte quasi esclusivamente da un plasma che è ricco di vitamine, minerali, metalli, glucidi, protidi, grassi e sostanze antibiotiche. A seconda del tipo di alga ritroviamo in maggiore o minore quantità sostanze come il fosforo, proteine, potassio, azoto e naturalmente molte varietà di vitamine e amminoacidi. Proprio per questo motivo le alghe sono anche una ricca fonte di nutrimento.

Ma quanti tipi di alghe ci sono? Come scegliere quelle più adatte a noi?

Tipi di alghe: scopri quella più adatta a te

Vediamo insieme le principali tipologie di alghe e le loro caratteristiche:

Alghe rosse: ideali per il trattamento della cellulite e per contrastare il peso in eccesso. Queste particolari alghe, che preferiscono i mari caldi, sono ricche di minerali e aiutano il processo di rivitalizzazione delle cellule nei tessuti. Inoltre sono le principali nemiche dell’invecchiamento cutaneo perché aiutano a combattere i radicali liberi.

Alghe verdi: aiutano ad aumentare la produzione di collagene e di conseguenza migliorano l’elasticità e la struttura cutanea. Preferiscono gli ambienti umidi e le acque dolci e proprio in virtù delle loro proprietà vengono chiamate anche “elastina naturale”. Sono ricche di sali minerali, contengono tutti gli amminoacidi essenziali, le vitamine del gruppo B, vitamina C e provitamina A e per non farsi mancare nulla possiedono anche un discreto contenuto di Omega-3.

Alghe brune: si presentano più complesse rispetto alle altre, preferiscono le acque fredde e ossigenate. Sono impiegate per il trattamento della cellulite in virtù delle loro capacità di ricostruire e compattare il tessuto connettivo. Inoltre favoriscono il naturale processo di eliminazione del grasso cattivo e combattono la ritenzione idrica attivando il metabolismo delle cellule e migliorando la microcircolazione.

Alghe azzurre: sono chiamate così a causa di un pigmento che nasconde il colore verde. Si sono conquistate il primato di “prime colonizzatrici della terra” ed effettivamente sono fra le forme di vita più antiche in assoluto. La loro fama in cosmetica è dovuta principalmente alle proprietà riducenti, lipolitiche e drenanti.

Adesso che le alghe non hanno più segreti per te puoi scegliere con cura i fanghi da applicare a seconda dell’inestetismo da trattare. Come ho già detto i risultati saranno visibili già dalla prima applicazione ma non dimenticarti di essere anche costante, prenditi cura delle tua pelle e coccolati tutte le volte che puoi.

Il consiglio di Simone, il tuo beauty expert di fiducia:

Prima di salutarti voglio lasciarti con una piccola ricetta fai da te che puoi applicare comodamente a casa senza troppe difficoltà. Aggiungi al fango d’alga prescelto alcune gocce di olio essenziale per aumentare ancora di più i suoi benefici. Suggerisco l’olio essenziale di arancia amaro se si desidera un effetto tonico ed energizzante, oppure l’olio essenziale di vetiver se si vuole combattere la sindrome delle gambe pesanti e favorire la circolazione. Una volta conclusa l’applicazione avvolgi per bene la parte trattata con della pellicola trasparente, in questo modo potrai sfruttare tutte le potenzialità del fango che si attivano proprio grazie al calore. Lascia in posa per una quarantina di minuti e poi risciacqua.

Ti senti già più sgonfia e tonica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *