Beauty Routine



ATTENZIONE!!!

Se stai leggendo questa sezione del mio blog vuol dire che  tieni particolarmente alla tua bellezza e che vuoi conoscere le tecniche più avanzate e corrette per una perfetta Beauty Routine.

Benvenuto…

Di pari passo  agli articoli che settimanalmente vengono pubblicati nel blog, questa speciale guida ti aiuterà a gestire i cosmetici che quotidianamente utilizzi, te lo garantisco!

Ora lascia che ti spieghi perché ho deciso di creare una sezione completamente “dedicata” alla “BEAUTY ROUTINE”…

Oltre a ritenere quest’operazione essenziale, le nozioni che andrai a leggere e apprendere, ti aiuteranno ad approcciare al mondo dei cosmetici con più chiarezza, cosa essenziale per chi decide di prendersi cura di se. Ragion per cui ho deciso di divulgare GRATUITAMENTE una guida, in modo da  evitare che, nel corso del tempo e con le future pubblicazioni di articoli nel blog, finisca nel dimenticatoio. In questo modo la guida sarà sempre visibile e a portata di mano anche per tutti coloro che arriveranno in seguito a leggere il mio blog.

La società, il lavoro, gli impegni, la famiglia… abbiamo sempre l’impressione di non avere abbastanza tempo da dedicare alla bellezza.

Avete mai sentito dire che nulla è più essenziale del superfluo?!

Ma torniamo a noi, quello che stai per leggere è frutto anni di lavoro, studio e approfondimenti che oggi ho deciso regalare ad i miei followers con l’intento di rendere la pratica della bellezza qualcosa di quotidiano e semplice.

 

Pronti?

 

Si parte!

 

Per Beauty Routine si intende una sequenza invariata di azioni ripetute per prendersi cura al meglio della propria bellezza e della nostra pelle (Skin Routine).

Questo concetto dovrà divenire un vero e proprio appuntamento con voi stessi, qualcosa di cui non potete fare a meno; come scegliere gli abiti, lavarsi i denti, fare la spesa!

Qualcuno starà pensando: Simone, ma io ho a malapena il tempo di un caffè al mattino e poi mi catapulto nella giugla della città!

Capisco che le lancette dell’orologio oggi sembrano scorrere sempre più veloci, ma dopo qualche giorno di disciplina ed esercizio sono certo che diventerà una piacevole abitudine. Bastano davvero pochi minuti, forse quelli che utilizziamo per giocare col cellulare nel percorso dal letto alla cucina e dalla cucina alla doccia. Scommettiamo?

I risultati non tarderanno ad arrivare, la pelle cambierà giorno dopo giorno. Provare per credere, mettete alla prova voi stessi e questa guida!

Ci siamo…

 

  1. DETERSIONE DEL VISO

La detersione del viso è di fondamentale importanza.

Ti faccio una domanda: dipingeresti su una lavagna già dipinta o sporca? Credo proprio di no. Allora perché non ripulire la “lavagna” del nostro viso prima di iniziare ad usare nuovi colori?

La parola d’ordine per una pelle luminosa, bella ed elastica è Detersione!!!

Se non detergiamo la nostra pelle, non avrà poi molto senso applicare creme e trattamenti specifici, i principi non riusciranno a penetrare nella struttura epidermica e non potranno svolgere la loro funzione!

La detersione cosmetica consiste nell’ asportare lo sporco, il makeup, lo smog e le tossine di varia natura dalla nostra povera pelle. Buona parte di questi agenti inquinanti può essere rimossa con il semplice risciacquo (sudore, sostanze idrosolubili) il grosso però comporta l’ausilio di detergenti.

Una corretta detrsione è alla base della bellezza e della salute dell’epidermide del viso e del corpo! Ricordatelo sempre.

Detergere non aiuta solo ad eliminare sporco ed impurità, ristabilizza il giusto equilibrio del PH.

L’aria che respiriamo è colma di particelle inquinanti, di sostanze chimiche pesanti, di smog e polvere di ogni genere e natura, bisogna pertanto seguire alcune regole, ed io ho deciso di darvi l’essenza, le mosse principali.

 

REGOLA N° 1

 

DETERGERE IL VISO ANCHE QUANDO NON SI È  TRUCCATI

Sono sicuro che qualcuno si chiederà: “ma devo detergere  anche al      mattino, nonostante durante la notte non abbia esposto nuovamente la pelle a makeup e smog?

Non basta eliminare i residui di trucco la sera?

ASSOLUTAMENTE NO!

Se prima di andare a letto è necessario detergere per rimuovere makeup ed impurità che hanno ostruito i pori durante tutto l’arco della giornata, appena svegli occorre ripulire la pelle dall’eccesso di sebo e sudore e da tutti quei processi metabolici che all’interno delle cellule epiteliali avvengono durante la notte.

 

REGOLA N°2

 

NON USARE UN SAPONE QUALSIASI

Indosseresti delle scarpe qualsiasi? Un abito qualsiasi? Leggeresti un libro qualsiasi?

Sebbene questa regola sia risaputa, ho ritenuti indispensabile riportarla in questa guida; scegliere sempre prodotti specifici per la pulizia del viso e adatti al proprio tipo di pelle.

Altro aspetto da tenere in considerazione è il fattore “pigrizia”. Molti iniziano con tutti i buoni propositi ma dopo qualche giorno ritornano alle vecchie abitudini…

Costanza, nella beauty routine come nella vita di tutti i giorni e sicuramente otterrete ottimi risultati.

I saponi comunemente utilizzati hanno  PH alcalino e turbano l’equilibrio della pelle favorendo la comparsa d’infezioni, irritazioni con conseguente rimozione del film idrolipidico cutaneo; la nostra naturale idratazione e protezione.

È buona norma avvicinarsi ad una detersione per “affinità” , e cioè scegliere un detergente che abbia paratteristiche in armonia con la nostra pelle.

 

DETERGENTI

 

CARATTERISTICHE VALUTAZIONE
LATTE DETERGENTE

 

EMULSIONE FLUIDA CON BUON EQUILIBRIO TRA TENSIOATTIVI E LIPIDI CHE RIESCE A DOSARE L’AZIONE DETREGENTE EVITANDO UN’ECCESSIVA AZIONE AGGRESSIVA PER L’EPIDERMIDE.

 

IL PIU’ COMUNE UTILIZZATO IN COMMERCIO. SE FORMULATO CON SOSTANZE NATURALI, E’ LA SCELTA CHE PREDILIGO
OLI DETRGENTI

 

MISCELE DI OLI NATURALI CHE PER AFFINITA’ DETERGONO RISPETTANDO LA PELLE  LA SCELTA MIGLIORE, MA BISOGNA FARE ATTENZIONE ALLA TIPOLOGIA DI OLI (SE NATURALI) PRESENTI ALL’INTERNO E SE PRESENTANO PROFUMI ARTIFICIALI

 

ACQUA MICELLARE

 

SOLUZIONE DETERGENTE A BASE ACQUOSA CHE PERMETTE DI RIMUOVERE I RESIDUI DI TRUCCO E LE IMPURITÀ DAL VISO E ANCHE DEL CONTORNO OCCHI RISPETTANDONO LA FISIOLOGIA PULISCE IN PROFONDITà SENZA INTACCARE LA NOSTRA BARRIERA CUTANEA, PERTANTO PARTICOLARMENTE INDICATI PER LE PELLI Più DELICATE E PER IL CONTORNO OCCHI

 

COME PROCEDERE PER UNA CORRETTA DETERSIONE

Per poter delineare un corretto protocollo di detersione, è fondamentale  tenere in considerazione alcuni fattori quali, tipologia cutanea e fattori predisponenti.  A prescindere dal detergente scelto, invito ad inumidire prima la pelle con acqua calda usando una piccola salvietta o un asciugamano imbibito. Così facendo andremo ad aprire i pori della pelle facilitandone la detersione.

Dopodiché  possiamo procedere col detergente, applicandolo sul viso e con piccoli massaggi circolari dal centro verso l’esterno. Successivamente risciacquare abbondantemente.

IL TONICO? OTTIMA IDEA!

A completamento dell’azione detergente, il tonico rappresenta il secondo trattamento cosmetico  per l’epidermide.

Rinfresca, purifica, addolcisce, decongestiona e svolge azione astringente a seconda dei componenti, inoltre predispone la cute all’ assorbimento di creme e successivi trattamenti, ci assicura inoltre la totale rimozione residui detergenti.

Fai la scelta giusta ed aggiungI il tonico alla beauty routine!

COME RICONOSCERE UN BUON TONICO E QUALE SCEGLIERE?

Ingredienti dai principi attivi!

Ho voluto inserire una breve griglia che ti aiuterà nella comprensione e nella scelta.

 

PELLI DELICATE E/O CON COUPEROSE  Niente alcool, utilizzo consigliato di acqua distillata aromatica di piante ad azione rinfrescante addolcente (Melissa, Arancio, Bisabobolo e Camomilla)
PELLI SECCHE Assolutamente niente alcool, utilizzo consigliato idrolati con estratti vegetali con estratti ricchi di mucillaggini (Aloe e Malva)
PELLI GRASSE Alcool non oltre il 10%, acqua distillata di rose, estratti vegetali ad azione astringente (Betulla, Salvia, Hamamelis) e per pelli più acneiche sostanze vegetali ad azioni  purificante antisettica (Lavanda, Limone, Bardana, Salvia e Rosmarino)
PELLI RILASSATE “INVECCHIATE” Alcool non oltre il 5%, acque aromatiche ad azione stimolante (Lavanda, Tiglio e Rosa) estratti vegetali ad azione elasticizzante (Equiseto, Ginseng) consigliata aggiunta di vitamine

 

Ora che abbiamo deterso accuratamente la pelle accuratamente, possiamo nutrire il nostro viso di sostanze funzionali per mezzo di sieri e creme!

ALT!!

Per un viso radioso e una pelle meno ed opaca non dobbiamo mai farci mancare lo Scrub!!

 

Esatto, proprio lui!

Tenendo in considerazione la propria tipologia cutanea, si applica in maniera differente; se avete una pelle tendenzialmente sensibile è sufficiente una volta ogni 10 giorni, per le pelli “normali” è consigliabile almeno una volta a settimana.

 

COS’E’ ESATTAMENTE LO SCRUB O GOMMAGE?

Il gommage (termine francese), detto anche scrub (termine inglese) ha lo scopo di rimuovere meccanicamente le cellule in via di desquamazione della pelle.

Presente in commercio sotto forma di gel o crema, svolge azione di superfice ed è particolarmente indicato per pelli grasse e spesse.

Le sfere granulose, sono solitamente costituite da sfere gommose, da granuli di nocciola o polveri molto, ma molto sottili.

 

ASSOLUTAMENTE VIETATO ESFOLIARE LA PELLE OGNI GIORNO!

Ebbene si, poiché si potrebbe andare incontro alla rimozione, non sole delle cellule morte, ma anche di cellule vitali che vanno a comporre il nostro strato epiteliale.

 

COME APPLICARE LO SCRUB?

Applicare sul viso (precedentemente inumidito con acqua calda) e massaggiare con movimenti circolari, dal centro del viso verso l’esterno così da favorire l’esfoliazione meccanica e dopo qualche minuto di leggero massaggio possiamo risciacquare abbondantemente aiutandoci con delle spugnette o con un panno specifico. Fate molta attenzione alla zona perioculare che è molto delicata e sensibile; evitare di trattarla se non con prodotti specifici.

RIASSUMIAMO QUANTO IMPARATO FINO A QUI

 

DETERSIONE  —>  TONIFICAZIONE  —>  SCRUB

Proseguiamo dritti e spediti nel cuore della Beauty Routine perfetta….

Il consiglio, che arrivati a questo punto mi sento di darvi è quello di leggere, leggere e rileggere affinchè tutti i passaggi diventino per voi un’abitudine, (aggiungerei piacevole abitudine). Dventerete esperte e  sarete  testimoni di un cambiamento radicale della vostra cute che risulterà sarà più luminosa, idratata e levigata. Si andranno ad attenuare tutti i feastidiosi inestetismi dati dalle rughe, il colorito non risulterà più spento e sarà attenuata la lassità cutanea.

 

APPLICARE SIERI E CREME

Passiamo alla fase successiva; applicare principi attivi funzionali per mezzo di sieri, creme e trattamenti specifici.

Doveroso però introdurre il concetto di “fattore di idratazione naturale della pelle” (NMF) (natural moisturizing factor); una miscela di sostanze naturali già  presenti nella nostra pelle e che ha la funzione di andare ad inibire le lamelle cornee.

La sua presenza nella cute è di fondamentale importanza, mantiene il giusto tasso di umidità e ne impedisce un’eccessiva disidratazione.

Una delle pratiche cosmetiche fondamentali consiste appunto nel riportare, con sieri e creme, questa miscela idratante sulla superficie epidermica.

In commercio esistono tantissime ed infinte varianti di sieri e creme,  per ogni esigenza e tipologia cutanea ma quello che in questo momento ci interessa è capire l’importanza di reidratare e ricostituire la nostra cute affinchè, al termine della lettura/studio di questa guida, possiate avere tutti gli strumenti necessari per creare una vostra Beauty Routine.

 

La reidratazione dovrebbe essere una funzione abituale dopo ogni lavaggio per permettere il mantenimento del cosiddetto mantello idro-lipidico.

Vorrei portare l’attenzione su alcune sostanze idratanti che fisiologicamente sono più affini alla cute;

 

  • Collagene
  • Elastina
  • Acido Ialuronico

 

La cosmesi fa ampio uso anche di sostanze non troppo affini alla pelle, come, idrocarburi paraffinici, il più comune (Paraffinum Liquidum), derivato dalla raffinazione del petrolio. Vengono utilizzati dalle aziende cosmetologiche per molte ragioni: inerzia chimica, buona lavorabilità e costi contenuti. Vi consiglio vivamente di utilizzare sostanze naturali poiché gli idrocarburi alterano la nostra fisiologia cutanea favorendo la comparsa di patologie.

 

COME APPLICARE IL SIERO…

Applicare il siero in combinazione con l’utilizzo di crema viso.

Deve essere applicato prima della crema, perché studiato appositamente per penetrare facilmente e velocemente. I suoi principi attivicontengono un’alta percentuale di acqua, in modo da favorire un’azione di bellezza sul nostro volto, senza appesantire la pelle.

 

… E PERCHÉ

  1. I sieri antiossidanti proteggono la pelle del viso dalla luce solare e prevengono i segni del tempo.
  2. I sieri lifting tendono l’epidermide e riducono la visibilità delle rughe. Il volto apparirà visibilmente più giovane e tonico. Prediligere i sieri venduti in bottiglie di vetro, poiché il vetro, (meglio se scuro) per sua natura mantiene inalterate le caratteristiche organolettiche del prodotto.
  • I sieri Idratanti sono adatti per pelli secche, che tendono a desquamarsi facilmente.

E potrei fare una lista infinita…

Applicare su viso e collomattina e sera, come una normale crema.

Durante le ore serali, il suo effetto si prolunga per tutta la notte.

Il giorno dopo la pelle sarà più liscia e morbida perché ben idratata.

Il siero, inoltre, non sostituisce la crema idratante, pertanto, dopo l’applicazione, passeremo all’utilizzo della crema anche se il siero agisce più in profondità, è più leggero e meno untuoso della classica consistenza cremosa.

Il mio consiglio è quello di non esagerare con le quantità, poiché sarebbe uno spreco, essendo solitamente prodotti molto concentrati.

La crema rappresenta l’atto terminale della nostra Beauty Routine, quindi, se per il siero possiamo anche fare qualche eccezione, per la crema non si può assolutamente trasgredire!

Oltre a svolgere le normali funzione, la crema ha una formulazione cosmetologica più consistente rispetto al siero, anche se in commercio ne esistono tantissime, alcune più leggere altre più corpose.

Quando si sceglie la crema per il viso bisogna tener presente alcune cose:

  1. La vostra età; una pelle più giovane ha esigenze diverse rispetto ad una pelle più matura,
  2. La tipologia cutanea; fate un’attenta analisi della vostra cute (in un prossimo articolo spiegherò come effettuare il test specifico),
  • La stagionalità; in estate, ad esempio, si possono prediligere creme più leggere, l’importante è che svolgano un’azione protettiva dai raggi UV. D’inverno si può optare per una crema più corposa in grado di nutrire la cute e proteggerla dal freddo e vento,
  1. Il contenuto delle sostanze funzionali; prediligere quelle di origine vegetale e naturale.

COME APPLICARE LA CREMA

A quest’operazione è importante dedicarti qualche minuto, capisco che non si abbia molto tempo a disposizione, ma credimi, ti saranno sufficienti 3-4 minuti.

Applicare sul viso e massaggiare fino a completo assorbimento, dal centro del viso verso l’esterno. Questa azione facilita e aiuta  la circolazione sanguigna e linfatica; così facendo andremo a drenare eventuali gonfiori!! Vedi immagine illustrativa

 

Siamo quasi arrivati alla fine della nostra Beauty routine.

Se osserverai queste regole e le metterai in atto, avrai dei risultati sensazionali.

C’è un’altra cosa però che voglio aggiungere; l’importanza della maschera viso!

LA MASCHERA VISO!!!

Affronteremo le varie tipologie di maschere e le sue funzioni, dettagliatamente nei prossimi articoli del blog, quello che vorrei accennare ora è il perché la maschera viso va a concludere in bellezza un trattamento già di per se completo.

La maschera è un trattamento periodico. Consente di ottenere effetti che le normali preparazioni cosmetiche e di uso quotidiano non hanno, in virtù di un’elevata percentuale di principi attivi. A questo si unisce una forte componente psicologica che ricollega la maschera di bellezza ad un momento di relax e defaticamento. ( aggiungi qualcosa sull’effetto pscicofisico).

Consiglio di applicarle almeno 1 volta alla settimana, in base alla vostra tipologia cutanea e dalla funzione cosmetica della maschera.

Vediamone alcune:

  • IDRATANTI
  • DECONGESTIONANTI
  • DERMOPURIFICANTI
  • EMOLLIENTI
  • ANTIAGE
  • SCHIARENTI
  • RIVITALIZZANTI

Adesso siamo davvero giunti al  termine, potremmo continuare a scrivere di beauty routine per giorni, ma quello che mi preme adesso è farti metabolizzare le nozioni BASE delle procedure illustrate.

Ti ringrazio per aver dedicato del tempo alla lettura e allo studio di questo materiale, fonte per me di anni di studio e approfondimento che ho cercato di rendere più semplici possibile.

Se ti è piaciuta, hai appreso cose che non sapevi oppure hai approfondito tematiche che non ti erano chiare, allora posso ritenermi soddisfatto del mio lavoro.

Sotto troverai uno schema, un riepilogo della nostra Beauty routine che sono sicuro ti sarà molto utile!

GRAZIE! Ti invito a continuare a seguirci, se trovi utili i nostri articoli condividili, dicci cosa ne pensi, ponimi domande e spunti di riflessione per i prossimi articoli.

Seguimi sui canali social:

  • facebook “Simone Michelucci beauty expert”
  • Instagram “Simone_Michelucci”
  • simonemichelucci.it

Non perdere il piacere di guardarmi ON AIR sul canale televisivo QVC, presente su digitale terrestre e Tivùsat al canale 32, su Sky al canale 475 e sul sito  http://www.qvc.it/